Cerca
iscriviti alla newsletter
artedonne


Iscriviti

Barbara Della Polla


Barbara Della Polla

 

Barbara Della Polla, (Trieste) attrice, regista fondatrice della coopeativa Cassiopea, ha collaborato con Teatro del Buratto (MI), Laboratorio Teatro Settimo (TO), Teatro dell'Arte (MI), Cooperativa Koinè Teatro (MO), CSS (UD), Teatro Stabile del FVG, Teatro Miela barbara della polla(TS). Per la RAI ha ideato sceneggiati radiofonici dedicati alle scrittrici "di confine" e realizzato diversi video/documento su tematiche di genere, salute mentale e sul mondo giovanile.
Tra gli spettacoli: Memoria di scimmia - ispirato a racconti di Kafka; Merima-non est salus nisi in fuga da Sarajevo oltre lo specchio di Merima Hamulic Trbojevic; Valigie-un mare in movimento, assieme alla scrittrice Kenka Lekovich; Stanotte vorrei parlare - versione tecnologicamente aggiornata del mito di Fedra. Di Passaggio, in collaborazione con la scrittrice Fabrizia Ramondino, Il Circo delle Donne, Canto per le donne resistenti, Taccuino di viaggio breve sono gli ultimi lavori teatrali.

pillola: vesti d’artista – viaggio itinerante nei racconti abi(ta)ti

Cos'è vesti d'artista? Sono giornate di incontro, tra artiste/artigiane dell'anima e delle mani che si trovano per
parlare, portare qualcosa di sé e della propria esperienza artistica, per lasciare un segno alla creazione di abiti che, successivamente, il prossimo anno, andranno “in scena” in una istallazione una sfilata uno spettacolo. Tanti appuntamenti per molte anime. Non abbiamo ancora scelto il tema ma dei non colori - il bianco e il nero
alcune stoffe e delle trame - alcuni lavori all'uncinetto. Una frase - sogno di fare camice bianche
Poi ci sono molte suggestioni che abbiamo portato dai nostri ultimi viaggi: bosnia, russia, sardegna e altro ancora.......... Un simposio sull’arte del vestire o salotto artigianale di culture.
Il progetto si pone l’obiettivo di scandagliare quell’arte antica e moderna che è la confezione degli abiti. Non abiti d’uso quotidiano, ma vesti che comunicano spettacolo e diventano evento. L’uso dell’abito come forma d’arte, viaggio metaforico e reale, attraverso le culture femminili. Il tessuto come trama di possibili relazioni. Migrazioni, nuove identità, come risultato dell’incontro con altre culture. La circolarità di idee, immagini e suggestioni, attraversano la forma del corpo di chi indosserà l’abito, ma anche delle abili mani che confezionano oggetti del desiderio. Il racconto attraverso il tessuto di ognuna. Storie differenti ri/composte in un evento unico.
Una serie di appuntamenti sull'abito, la forma e il racconto, l'arte del vestire, tra taglio e cucito e parole d’altre lingue che s’intrecciano. Cucire è imparare una lingua, un gesto antico che ferma e annoda i pensieri. Ricamare è scoprire le parole: una lettera accanto ad un punto, un colore accanto ad un suono, intrecci per dar corpo alle immagini. Attraverso l’abito si creano identità, ricuciamo amicizie, tessiamo desideri. L’abito segna i momenti importanti della vita: dalla nascita alla morte.

La cooperativa sociale Cassiopea si costituisce nel 2001 a Trieste. Nasce come una scommessa nel panorama del teatro italiano che pullula di compagnie e teatri che si occupano di produzione e di cultura teatrale. Una sfida alla politica del teatro di distribuzione, per un teatro del territorio e gestito da donne.
Nasce da un’idea forte: nessuna disabilità mentale o fisica o di età o di lingua o cultura esclude le persone dal processo di creazione artistica, perché quest’ultima si arricchisce maggiormente delle “conoscenze” individuali. Cassiopea promuove progetti culturali, teatrali, artistici. Il sodalizio è formato da organizzatrici, attrici e registe, danzatrici, sarte e costumiste, poete e scrittrici. Un percorso artistico attento alla contemporaneità, al teatro d'impegno civile, alla cultura delle donne, per valorizzare saperi "a volte scomodi" attraverso l'esaltazione del segno, del gesto, riscoprendo abilità sopite: le donne e le loro parole, le donne e il loro corpo, le donne e i loro pensieri. Ed è appunto dal corpo e con le parole che trasformiamo i nostri pensieri cercando di realizzare desideri.
Desideri al lavoro.
www.cassiopeateatro.it info@cassiopeateatro.it